IL TEATRO E' L'UNICO SPETTACOLO DAVVERO IN 3D. DA OLTRE 2000 ANNI.

GAIA DE LAURENTIIS E UGO DIGHERO

GUARDA L'INTERVISTA


TEATRO DUSE - 29/11-01/12/2019 ore 21.00 (dom. ore 16.00)
ALLE 5 DA ME
di Pierre Chesnot
con Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero
musiche Banda Osiris
scene Matteo Soltanto - costumi Marco Nateri
regia Stefano Artissunch

Una commedia esilarante sui disastrosi incontri sentimentali di un uomo in cerca di stabilità affettiva e di una donna alla ricerca spasmodica di un uomo che le possa garantire la maternità. È ‘Alle 5 da me’, brillante pièce firmata dal drammaturgo francese Pierre Chesnot, che dal 29 novembre al primo dicembre (venerdì e sabato alle ore 21, domenica alle 16) sarà in scena al Teatro Duse di Bologna.

Protagonisti Gaia De Laurentiis che interpreta cinque donne, impegnate nel corteggiamento di un uomo, e Ugo Dighero che invece dà voce e volto a cinque uomini alle prese con la conquista di una donna. Decisi ad incontrare qualcuno alla svelta, i due diventano subito poco selettivi e finiscono per accogliere in casa personaggi davvero singolari, a tratti paradossali, attraversando un percorso ad ostacoli che li porterà a cimentarsi con grande maestria nelle più svariate interpretazioni, dimostrando entrambi straordinarie capacità attoriali. Alla regia Stefano Artissunch, che torna a dirigere la coppia nel nuovo testo di Chesnot, dopo il successo de ‘L'inquilina del piano di sopra’.

“È stata Dorothee Chesnot a consigliarmi di leggere e mettere in scena il testo del padre Pierre, dopo aver visto ed apprezzato a Roma lo spettacolo ‘L'inquilina del piano di sopra’ - racconta infatti il regista Stefano Artissunch - ovviamente si è parlato fin da subito di Gaia De Laurentiis ed Ugo Dighero, tanto che lo stesso Chesnot riprendendo in mano il copione, e pensando a Gaia ed Ugo come interpreti, ha voluto omaggiarli scrivendo una scena appositamente per loro due”. “Questa volta, dopo aver letto il testo, la visione cinematografica mi ha guidato verso le suggestioni dei film franco-spagnoli in cui il comico lambisce il grottesco - prosegue il regista - tuttavia, in questa commedia, l'obiettivo che mi pongo è quello di mantenere il più possibile la verità scenica, senza rinunciare al sano divertimento, ma facendo sì che, pur attraverso il gioco del travestimento, i caratteri, resi umani e credibili, possano creare empatia con lo spettatore”. “Il testo – conclude il regista - è ricchissimo di battute e situazioni, un vero e proprio cimento da condividere con attori e collaboratori chiamati a confrontarsi con una variegata galleria di personaggi, il tutto a generare una comicità intelligente, mai grottesca o banale”.

Lo spettacolo si avvale delle musiche della Banda Osiris e della scenografia di Matteo Soltanto, pensata come una coloratissima installazione, in grado di restituire anche al primo impatto visivo il caleidoscopio di caratteri e stati d’animo dei diversi personaggi. I costumi sono di Marco Nateri.

PRENOTA SENZA COSTI AGGIUNTIVI IL TUO WEEKEND A BOLOGNA

Chi è online

Abbiamo 59 visitatori e 0 utenti online

E con...

Mappa del sito

HOME |

La pagina iniziale del sito

SPETTACOLI |

L'elenco degli eventi a Bologna e provincia stasera e questa settimana.

IN EVIDENZA |

Gli spettacoli segnalati da noi.

INTERVISTE |

Le interviste ai protagonisti.

RECENSIONI |

Le recensioni degli spettacoli andati in scena.

INFO UTILI |

Mappa teatri - Info biglietti - F.A.Q. (Domande Frequenti)

Facebook

Newsletter

ISCRIVITI ORA, E' GRATIS!

Accetto Privacy e Termini di Utilizzo